Binario 21 -gratuito-

Categoria: Arte Cultura & Storia

Verificato
Piazza Edmond J. Safra, 1 -20125 Milano Italia
3 Via Ferrante Aporti Milano Lombardia 20124 IT

Location segnalata da Carta2

LunMarMerGioVenSabDom
Mattina / Colazione    
Pomeriggio / Pranzo    
Sera / Aperitivo / Cena        
Notte        
Come Funziona

Luogo gratuito nei giorni 26-27-28 gennaio. Prenotazione obbligatoria cliccando QUI

Social Network
Descrizione

Il Binario 21 (sotto la stazione Centrale a Milano) è il luogo da cui ebbe inizio l’orrore della Shoah a Milano. Da qui partirono, tra il 1943 e il 1945, i treni pieni di deportati diretti ai campi di sterminio nazisti. In tanti partirono, in pochissimi tornarono (tra i superstiti Liliana Segre, mentre altri superstiti sono le sorelle Andra e Tatiana Bucci, Sami Modiano Piero Terracina). Oltre ad essere un luogo della Memoria è diventato il Memoriale della Shoah di Milano e ad esso collegato un progetto più ampio con lo scopo di rendere omaggio alle vittime dello sterminio e di far nascere un contesto vivo e dialettico in cui rielaborare attivamente la tragedia della Shoah. E, soprattutto, per non dimenticare.
Ad accogliere i visitatori c’è una grande scritta che non passa inosservata. INDIFFERENZA, parola scelta con cura che rappresenta il sentimento che, più di ogni altro, ha fatto patire gli ebrei: l’indifferenza di tutti nei confronti di ciò che stava accadendo.
Nel “cuore” del memoriale si trovano quattro carri merci dell’epoca, identici a quelli di allora. Tra il dicembre 1943 e il gennaio 1945 partirono da qui una ventina di convogli stipati di ebrei e di oppositori politici. In ogni vagone stavano ammassate dalle 50 alle 80 persone. Non c’erano finestre, se non qualche fessura. Non veniva dato da mangiare né da bere ed i bisogni fisiologici si facevano in un secchio in un viaggio che durava 7 giorni in cui non tutti arrivavano a destinazione.
Lungo il Muro dei Nomi si trova una grande installazione in cui sono riportati i nomi delle 774 persone che vennero deportate: in bianco le vittime e in giallo i soli 22 sopravvissuti. I nomi non sono statici ma vengono messi in evidenza a rotazione, per restituirne dignità.
All’interno del memoriale c’è anche un luogo di riflessione, ricavato in una fossa di traslazione della stazione. Il suo interno è volutamente opprimente e buio ha lo scopo di stimolare la riflessione ed il raccoglimento. Il memoriale infatti non vuole essere soltanto un monumento alla memoria, ma anche un luogo di riflessione.

Orari

Chiuso venerdì, sabato, domenica (eccetto la prima domenica di ogni mese).

Diventa Titolare Card2 otterrai così infinite esperienze 2X1 in tutto il circuito clicca qui!
Binario 01.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Muro dei Nomi.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Logo Binario 21.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Indifferenza.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Binario 03.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Binario 04.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
Binario 02.jpg 1 anno fa
  • È necessario per inviare commenti
7 risultati
Post come un ospite compilando i campi sottostanti o se hai già un account.
Nome*
E-mail*
Sito web
Message*